Rinnovo Memorandum Italia-Libia #iononsonodaccordo

Rinnovo Memorandum Italia-Libia #iononsonodaccordo

Foto di Mamadou Traore da Pixabay Pubblichiamo di seguito l'Intervista con Alberto Pasquero di Alberto Perduca, uscita sul numero 23 della rivista quindicinale Rocca della Pro Civitate Christiana di Assisi, in occasione del 2 novembre, data di rinnovo automatico del...

Un progetto per gli apolidi

Un progetto per gli apolidi

Cliniche legali promosse da UNHCR e tre università italiane per assistere gratuitamente chi vuole promuovere una causa di riconoscimento dello status di apolide. Gli indirizzi dove rivolgersi di Daniela Garavini Chi non ha una cittadinanza è privo dei più elementari...

Il tribunale dell’Aia contro i trafficanti di uomini

Il tribunale dell’Aia contro i trafficanti di uomini

Foto di Rene Asmussen: https://www.pexels.com/it-it/foto/corpo-d-acqua-637459/ Chiesti numerosi mandati d'arresto dal procuratore Khan per crimini di guerra, contro i diritti umani e violenze contro i migranti in Libia E' la prima volta che un procuratore della Corte...

Il caporalato sulle colline del Barolo

Il caporalato sulle colline del Barolo

di Alberto Gaino La vendemmia sulle colline delle Langhe, quelle da cui si ricava il vino più prezioso, Barolo e Barbaresco, e ogni filare d'uva è diventato un investimento per chi è già ricco, ha un retrogusto assai amaro: quello del caporalato travestito da...

La lunga fuga nelle foreste di Panamá

La lunga fuga nelle foreste di Panamá

Pubblichiamo, riprendendo da Internazionale, l’articolo che il 12 giugno 2021 ha vinto il premio Pulitzer nella categoria Feature writing che racconta di quei migranti provenienti dall’Asia e dall’Africa che provano ad attraversare a piedi la regione al confine con la Colombia per raggiungere gli Stati Uniti.

Nascosti in piena vista. Il rapporto di Save the Children

Nascosti in piena vista. Il rapporto di Save the Children

“Nascosti, in piena vista. Minori migranti in viaggio (attra)verso l’Europa”: Save the children ha pubblicato l’annuale rapporto nel quale vengono raccontati i rischi, le violazioni e le sofferenze dei minori stranieri alle frontiere interne all’Europa.

La mancanza d’istruzione alimenta lo sfruttamento

La mancanza d’istruzione alimenta lo sfruttamento

Occorre una profonda riflessione sulla condizione infantile nel suo complesso. È più che auspicabile una mobilitazione, a livello planetario, affinché sia scongiurato un impatto irreversibile sul futuro di milioni di minori

Vie di Fuga compie 10 anni: auguri!

Vie di Fuga compie 10 anni: auguri!

Il compleanno di un sito di informazione che continua a seguire con passione e partecipazione le vicende delle persone in fuga e che per l’occasione rinnova la propria immagine.

Origini storiche e carisma del Distretto Sociale Barolo

Origini storiche e carisma del Distretto Sociale Barolo

Due incontri di formazione riservati ad enti e volontari del Distretto. Sotto l’egida dell’Opera Barolo, due incontri formativi per approfondire le origini storiche e il carisma del Distretto Sociale Barolo riservati a operatori e volontari: si terranno sabato 5...

Il grido di tre immagini forti

Il grido di tre immagini forti

Finché continueremo a pensare alle migrazioni come a un’emergenza, i migranti continueranno a morire lungo le rotte della disperazione.

Musa Balde, morto di CPR

Musa Balde, morto di CPR

Musa Balde dopo aver subito un pestaggio da tre italiani viene rinchiuso in un CPR e dopo pochi giorni questo ragazzo di soli 23 anni si toglie la vita.

In morte di un giovane senza speranza

In morte di un giovane senza speranza

Pubblichiamo di seguito la riflessione scritta dal nostro direttore Sergio Durando, uscita il 27 maggio sul settimanale La Voce e il Tempo. Torino – Musa Balde, 23 anni, veniva dalla Guinea Conakry: si è impiccato nel Centro di corso Brunelleschi. La riflessione di...

Seimila migranti dal Marocco a Ceuta.

Seimila migranti dal Marocco a Ceuta.

Oltre seimila migranti fuggono dal Marocco e arrivano sulle spiagge di Ceuta. Sempre più urgente un nuovo Patto europeo sull’immigrazione e l’asilo per gestire e salvare vite e mostrare solidarietà con i Paesi coinvolti.

L’ultimo naufragio nel Mediterraneo: ecco i volti degli “scomparsi”

L’ultimo naufragio nel Mediterraneo: ecco i volti degli “scomparsi”

Desaparecidos vuol dire, letteralmente, “fatti sparire”. Nell’articolo immagini con i volti di molti dei ragazzi affogati, ma altri potrebbero essere adesso in un campo di prigionia e non c’è modo per le famiglie di sapere se i loro figli sono tra i sepolti vivi nei luoghi dell’orrore quotidiano, o perduti per sempre da qualche parte in fondo al mare

Triplicati i morti in mare. Ed è allarme bambini soli

Triplicati i morti in mare. Ed è allarme bambini soli

Da inizio anno, secondo la denuncia dell’Unhcr/Acnur i morti in mare sono triplicati rispetto allo stesso periodo di un anno fa e, sempre sulla stessa rotta, oltre alla morte i migranti rischiano anche la “deportazione” in Libia, il ritorno in carcere, alle torture, alle violenze e ai soprusi.

Cos’è un rifugiato?

Cos’è un rifugiato?

Cosa e chi sono i rifugiati per i nostri bambini? Ecco un libro illustrato per dare risposte a tutte queste loro domande

Accoglienza. Per un sistema unico, tassello del nostro welfare.

Accoglienza. Per un sistema unico, tassello del nostro welfare.

Mercoledì 21 aprile si è tenuto il quarto incontro dal titolo: Accoglienza. Per un sistema unico, tassello del nostro welfare. Il ciclo di seminari è promosso dal Forum per cambiare l’ordine delle cose, dalla Fondazione Migrantes, dalla rete Europasilo e...

Migranti morti in mare, mons. Nosiglia: chiediamo perdono

Migranti morti in mare, mons. Nosiglia: chiediamo perdono

Pubblichiamo l'intervento di Mons. Nosiglia alla Veglia di preghiera organizzata martedì 27 aprile 2021 dalla Comunità di Sant’Egidio. Martedì 27 aprile 2021, alle 19, nella chiesa dei Santi Martiri in via Garibaldi 25 a Torino, si è tenuta la veglia di preghiera in...

Valle di Susa, Chiesa mobilitata per i migranti

Valle di Susa, Chiesa mobilitata per i migranti

Profughi diretti in Francia – Presentato il progetto di accoglienza di diocesi e associazioni di volontariato: verrà ampliato il rifugio Fraternità Massi a Oulx dove collabora per la parte assistenziale e sanitaria, la onlus torinese Rainbow for Africa. Federica...

Respingere e basta costa

Il giornalista Maurizio Ambrosini su Avennire di sabato 17 aprile ’21 denuncia che le spese che l’Italia e la UE sostengono per i respingimenti sono di gran lunga superiore alle spese che destinano all’accoglienza, come è stato documentato da un rapporto di ActionAid, “The Big Wall” (“Il grande Muro”). Negli ultimi 5 anni l’Italia e l’Unione Europea hanno speso un miliardo e 337 milioni di euro per cercare di fermare gli arrivi dall’Africa. Il controllo delle frontiere assorbe quasi la metà del budget. Si parla di aiuti umanitari, ma si finanziano Forze armate, centri di detenzione, acquisto di tecnologie. Grazie agli aiuti si rafforzano regimi autoritari e apparati militari dei Paesi africani arruolati nella sorveglianza della mobilità indesiderata. La quasi inesistenza di controlli sull’impiego dei fondi inoltre non può che alimentare il malaffare.
Le spese per l’accoglienza salvano vite e operano per l’inclusione sociale, le spese per bloccare i migranti seminano morte e sofferenza. E questo è moralmente pesantissimo

Chiari i dati e la realtà socio-economica. Immigrazione uguale crescita

Chiari i dati e la realtà socio-economica. Immigrazione uguale crescita

Gli immigrati sono oggi gli unici a sobbarcarsi i cosiddetti lavori delle ‘cinque P’: precari, pesanti, pericolosi, poco pagati, penalizzati socialmente. Gli immigrati dall’estero hanno raccolto tale richiesta, pur essendo non di rado più istruiti del livello richiesto dai lavori svolti.

Lo sradicamento dei minori

Lo sradicamento dei minori

Riportiamo un articolo di Fabrizio Peloni apparso su L'Osservatore Romano il 2 aprile scorso che fotografa la drammatica situazione dei tanti minori migranti. Abbandonati, intrappolati e rifiutati. Spaventati, affamati e infreddoliti. Senza protezione, assoggettati e...

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy