L’ASGI (Associazione per gli Studi Giuridici sull’Immigrazione) ha provveduto ad aggiornare il Manuale sull’accesso alle prestazioni sociali e ai servizi alla luce delle ultime novità: approvazione da parte del Parlamento della legge delega sull’Assegno Unico Universale e discussione della legge Europea che modificherà l’art. 41 del TUI. 
La questione dell’accesso dei cittadini stranieri alle prestazioni di sicurezza sociale e ai servizi è tra le più delicate della disciplina dell’immigrazione. La
difficoltà di creare un largo consenso sui criteri di ripartizione del welfare è già fonte di gravi tensioni allorché si debbano comparare i bisogni di gruppi sociali portatori di interessi potenzialmente confliggenti (giovani, anziani, minori, disabili, ecc.).

Il Manuale in pdf può essere scaricato cliccando qui .

 

L’elaborato ha l’obiettivo di raccogliere e diffondere la giurisprudenza più importante sulla materia del contrasto alle discriminazioni per nazionalità ed etnia nell’accesso alle prestazioni, nonché di fornire una semplice guida che possa essere utile in particolare ai tecnici e agli operatori legali e sociali, ma anche alla pubblica amministrazione, agli operatori di sportelli pubblici e alle OO.SS.
Il documento si articola in due parti: la prima offre una panoramica generale sulle problematiche che nascono dai conflitti tra norme nazionali e norme dell’Unione Europea e tra norme nazionali e Carta Costituzionale con i conseguenti frequenti interventi della Corte Europea e della Corte Costituzionale, che vengono illustrati nei riflessi pratici sui diritti dei
cittadini stranieri.
La seconda parte passa in rassegna tutte le numerose prestazioni che presentano aspetti problematici dal punto di vista dell’accesso degli stranieri, fornendo sinteticamente le principali informazioni pratiche e l’indicazione delle azioni (giudiziarie e non) che possono essere promosse per garantire al meglio la tutela dei cittadini extra UE nei confronti delle
istituzioni (INPS; Comuni, Regioni ecc.).

La maggior parte delle prestazioni saranno sostituite dal nuovo Assegno Unico Universale ma, fino alla sua entrata in vigore, restano valide le indicazioni fornite.

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy